Il Progetto

Il progetto AGRISED mira a dimostrare l’idoneità dei sedimenti dragati per la produzione – senza alcun intervento o dopo co-compostaggio con rifiuti vegetali – di technosol innovativi, da utilizzarsi per la bonifica di terreni degradati e aree dismesse e come base di coltura innovativa per la vivaistica.

Le prestazioni del prodotto ottenuti tramite l’impiego dei sedimenti dragati saranno confrontate con quele ottenibili con gli approcci tradizionali di bonifica e con quelle presentate dai substrati di coltura solitamente impiegati per la produzione di piante ornamentali ad alto valore aggiunto. Il processo di co-compostaggio dei sedimenti e rifiuti verdi permetterà di ottenere terreni di coltura con fertilità, struttura, capacità di ritenzione idrica, aerazione e attività biologica migliori rispetto a quelli della torba e della fibra di cocco.

Saranno condotte prove dimostrative di crescita per due cultivar, con alto valore aggiunto per il mercato europeo: Fraser photinia e laurustinus. I technosol saranno utilizzati anche per la manutenzione di aree industriali e per la riabilitazione di terreni degradati.

Saranno svolte una analisi LCA ed una analisi economica che, considerando i vari aspetti legati al riutilizzo dei sedimenti dragati all’interno dei due processi proposti, favoriranno l’uptake tecnologico, metodologico e di mercato del technosol proposto.